HARchètipo - Mostra fotografica

click per ingrandire
click per ingrandire

Galleria con le fotografie di chi ha interagito con il progetto "Umanità a pezzi" di Luca Silvestre (click su un immagine per ingrandire)

Se vuoi avere la tua fotografia in risoluzione maggiore, inviaci una mail a : info@progettohar.it  con il numero della foto.

Dal 06 al 28 settembre 2014 a Cuneo nelle storiche Sale di Palazzo Samone Progetto HAR presenterà la Mostra Fotografica HARchètipo.


L’utilizzo del termine archètipo viene fatto risalire ad antichissimi temi, oggetti di discussione filosofica, riguardanti la nascita delle Idee, da Platone in avanti.
Ai giorni nostri, pochi minuti di navigazione in internet permettono di riassumerne alcuni passaggi storici e di comprendere come il concetto attuale di questa parola contenga ancora il denominatore comune della primitività, della originarietà, una base da cui si ramificano le idee e i comportamenti, siano essi sociali o individuali.


L'archètipo, viene a essere un sorta di prototipo universale per le idee attraverso il quale l'individuo interpreta ciò che osserva e esperimenta. È l'immagine primordiale dell'inconscio collettivo.


L’ interpretazione di Progetto HAR intende sperimentare in questo ruolo anche la fotografia.
La Mostra è il risultato di una serie di singoli progetti fotografici, studi di archètipi personali, che, raggruppati, danno vita all’ HARchètipo, la Mostra di Progetto HAR.

 

Espongono:

Ober Bondi "SEI PASSEGGIATE NEI POSCHI NARRATIVI (da UMBERTO ECO)"
 Luca silvestre  "UMANITA A PEZZI"
Ugo Canavese “CHI MAI GUARDERA’ NEI MIEI OCCHI?”
Monica Barbero “LA SOLITUDINE...e poi...”
Sergio Fea “LIQUIDAMENTE”
Giorgio Serazzi “CUNEO di GIORGIO”
Francesco Marinone “PUNTI DI VISTA”
Vanessa Casaretti “INVISIBILE” appunti di memoria a occhi chiusi
Giacomo Galvagno “in CONTROLUCE, INCONTRO alla MENTE”
Loris Salussolia “PER SEMPRE (a fior di pelle)”
Marta Ghigo “HO VIAGGIATO E INCONTRATO”

“Le immagini, bisogna educarsi prima di tutto a guardarle”.


Orario: lunedì chiuso – feriali 16.00 / 19.30 – festivi 10.30 / 12.30 16.00 / 19.30

A4-200-dpi.pdf
Documento Adobe Acrobat 613.5 KB

condividi questa pagina con i tuoi amici

In Evidenza