FOTOGRAFI

Marco Villa

Classe 1976, quindi prossimo
al giro di boa dei 40 anni.
Razionale, tutt’altro che istrionico,
trovo nella fotografia l’espediente,
il mezzo per esteriorizzare
me stesso, quello che
mi emoziona e mi colpisce.


Amo la fotografia urbana,
prevalentemente monocromatica:
come un prisma il bianco/nero
produce la rifrazione tra
il banale (il colore)
e l’essenziale (i toni di grigio),
mettendo a nudo l’anima degli
scorci, delle situazioni che mi
attraggono e mi colpiscono.


La fotografia è estraniamento,
introspezione, manifestazione di sé.

 

 

 mvilla@libero.it

In Evidenza